Contenuto principale

Pescara

Progetto PluralMente
Abruzzo – Pescara 10-13 aprile 2014

Dopo le meravigliose esperienze vissute in Sicilia (Messina) e Val D’Aosta (Courmayeur), il gruppo di ragazzi, tecnici ed accompagnatori coinvolti dal Progetto PluralMente, si è riunito a Caramanico Terme in provincia di Pescara per la terza tappa dell’iniziativa.
La manifestazione abruzzese si è svolta da giovedì 10 a domenica 13 aprile 2014, confermando il successo riscosso nelle precedenti tappe e rilevando un bellissimo affiatamento raggiunto da tutti i partecipanti provenienti da quattro regioni italiane: una del nord (Val D’Aosta), due del centro Italia (Lazio e Abruzzo) ed una del sud (Sicilia).
Nell’esperienza abruzzese, dopo aver provato l’ebbrezza della navigazione in barca a vela nelle meravigliose acque siciliane e della discesa su particolari supporti per permettere a tutti di sciare sotto le vette mozzafiato del Monte Bianco, i ragazzi disabili coinvolti insieme ai loro tecnici hanno provato la sensazione più intima e tesa alla consapevolezza del proprio corpo, attraverso la pratica del karate; inoltre, la tappa abruzzese è stata occasione fondamentale per provare, per la prima volta in assoluto, un nuovo modo di praticare il calcio: il football integrato.
Questa nuova disciplina permette a tutti i partecipanti al gioco (in campo scendono atleti disabili e non) di esprimersi al massimo delle loro possibilità grazie ad un regolamento che valorizza la collaborazione di tutti; tale regolamento, basato su numerazioni di ruolo particolari, rende praticamente impossibili propensioni all’emarginazione o peggio ancora a dinamiche di “pietismo” nei confronti di chi ha maggiori limiti psico-fisici.
La grande valenza del progetto PluralMente e il grado di innovazione si sono potuti misurare in un crescendo di valori amicali scaturiti tra tutti i presenti: l’aggregazione fra i partecipanti e la compattazione attorno a prove da superare di non poco conto, è cresciuta gradualmente ed in modo del tutto organico, favorendo come buona norma per un’iniziativa di tipo sociale, un evoluzione ed una spendibilità futura dell’esperienze raccolte.
In Abruzzo, i gruppi di Sicilia, Val D’Aosta, Lazio e locale, si sono riuniti giovedì 10 aprile partecipando ad attività di presentazione e relazionali che, attraverso dinamiche ludiche, hanno ri-aperto un canale conoscitivo sospeso dopo l’ultimo incontro a Courmayeur; all’indomani i partecipanti si sono riuniti per partecipare all’escursione presso le suggestive Grotte di Stiffe in provincia dell’Aquila: escursione non tra le più semplici che ha evidenziato la tenacia e la volontà da parte di tutti, a superare i propri limiti fisici ed emotivi.
Durante il pomeriggio si sono svolti gli allenamenti di Karate, chiusi da una cena con festa finale presso gli Impianti Sportivi Comunali di Lettomanoppello: la serata festosa e mangereccia, gentilmente offerta ed organizzata dai genitori del gruppo locale di karate, è stata occasione di collaborazione tra i partecipanti per allestire ed organizzare i tavoli prima e dopo la cena.
Il sabato è stato caratterizzato dal grande evento di presentazione e pratica del Football Integrato: sperimentazione perfettamente riuscita e che troverà seguito in un quadrangolare tra le squadre di Roma, Courmayeur, Messina e Pescara in occasione della chiusura del progetto nella città capitolina (13-14-15 giugno 2014).
Domenica 13 aprile, dopo la cerimonia di chiusura presso il Comune di Caramanico Terme, i quattro gruppi regionali sono partiti con la consapevolezza di un nuovo incontro, ennesima occasione per alimentare le amicizie scaturite e provare questa nuova interessante disciplina calcistica: il football integrato.


1558567 10203000910758197 5615743862989664694 n


10168142 10203000927798623 5595912053977511921 n


10277711 10203001231646219 5667971140388865124 n


10277874 10203000832476240 5269793602575598913 n


10325670 10203000740753947 6568119762667526196 n


DSC 8640 1


DSC 8652 2

Share