Le imprese di Luca Panichi

Luca Panichi, ha praticato ciclismo agonistico per 17 anni, conquistando in tutte le categorie una 60 di vittorie. Da dilettante ha ottenuto molti piazzamenti, alcune affermazioni e 2 partecipazioni al Giro d’Italia, classificandosi al 40 posto, gareggiando con squadre toscane, fra le quali la Cicli Poggiali dell’ex Professionista fido di Moser, Roberto Poggiali, squadre marchigiane come la Best Elektromec e l’Audax Piobbico, e la Penna Fioriti, nell’anno in cui accadde l’incidente al Giro dell’Umbria, travolto da un’auto, team guidato dal tecnico umbro nazionale Giancarlo Montedori e l’ex professionista Gianluca Brugnami.

Dopo l’incidente non ha smesso mai di scalare le sue salite, continuandolo a fare con la sua carrozzina. Le sue partecipazioni come testimonial a diverse gare fra le quali il Gp di Capodarco Memorial Fabio Casartelli, lo hanno spinto a misurarsi con il Blockhouse nel 2009, durante un arrivo di tappa del Giro d’Italia professionisti. Dopo la cronaca in diretta, Luca Panichi decide di scalare ogni anno una salita, arrivo di tappa al Giro. Nel 2010 scala il Passo del Tonale, nel 2011 il Grossglockner e nel 2012 il Passo dello Stelvio. Quest’anno la sua sfida, sulla scia dell’essere anche referente del Progetto Disinvolto Csen Umbria, è molto disinvolta: scalare le Tre Cime di Lavaredo. La scalata continua.


Nuova Grande impresa di Luca. Le tre cime di Lavaredo. Leggi.......


Scalata Stelvio

https://www.youtube.com/watch?v=uSZOSgVcF4g


 

Articolo di giornale

http://www.umbria24.it/giro-ditalia-la-nuova-sfida-di-luca-panichi-in-carrozzina-allattacco-delle-tre-cime-di-lavaredo/176705.html

 


 

Video di promozione scalata
https://www.youtube.com/watch?v=H4r0Ag0vpxk&feature=youtube_gdata_player

Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni.

Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che possiamo mettere questi tipi di cookies sul vostro dispositivo. Visualizza la Privacy Policy